<<La prima volta che sono entrato qui, l’edificio del ‘700 presentava delle sale devastate da ottant’anni di abbandono. Ma la spazialità e la luce mi sono bastate. Rientravo a Napoli dopo aver studiato a Graz, in Austria . Li fondai il mio primo studio, nel seminterrato di un edificio, keller significa appunto cantina>>.

 

<<The first time I entered here, the eighteenth-century building was devastated by eighty years of neglect. But the spaces and the lights of this structure were enough for me. I returned to Naples after studying in Graz, Austria. I founded my first studio in the basement of a building, Keller means cellar >>.

elledecor n apoli arch

LO SPAZIO KELLER

Lo “SPAZIO KELLER” costituisce uno spazio fisico che racchiude dieci anni di ricerca in architettura. Non a caso la sede è stata fondata a Napoli, città-scenario di un vivace fermento culturale non ancora influenzato dalla standardizzazione del gusto. “Spazio keller” è situato in un importante edificio del  XVIII secolo, negli appartamenti della Principessa di S.Elia, rimasti vacanti per circa 90 anni. Durante il XIX secolo, il luogo è stato reinterpretato secondo una visone molto moderna, così si è optato di lasciarli intatti e lasciare inalterata la sua idea originale di spazio. Ogni progetto di KellerArchitettura offre varie interpretazioni dell’idea di forme che modellano la materia. La luce è il tema conduttore dei progetti di KellerArchitettura che, penetrando negli spazi, crea effetti inusuali. La filosofia del “gioco con lo spazio”, caratterizza i progetti realizzati dal team, che valorizzano la leggerezza della materia sgravata dal suo peso. Il riferimento principale per la progettazione è lo spazio industrial, inteso come luogo altamente funzionale dove nulla è lasciato al caso, e tutto ha una precisa funzione e ragion d’essere. La qualità della luce in un luogo come la fabbrica, sfocia nel metodo della “Casa nella Casa”. L’architetto agisce costruendo strutture leggere prefabbricate, incapsulandole nello spazio circostante, ottenendo così spazi funzionali e non scenografiche, facendo percepire il benessere di un ambiente senza invaderne struttura e anima. Un gesto essenziale che arricchisce e non copre, che racconta e non nasconde una spazialità che mutua nelle diverse ore della giornata, e che si avvale di luce artificiale di notte.

THE KELLER SPACE

“SPAZIO KELLER” it’s a physical place which collects ten years of research in architecture. It’s for a reason that this place is born in Naples. Naples is the scene of a lively cultural excitement which hasn’t been influenced by a globalized taste yet. “Spazio keller” is located in an important 18th-century building, in the apartments of the Princess of S.Elia, which have remained empty for around 90 years. During the nineteenth century the place was interpreted with a very modern taste so we chose to leave it intact and to unchange its original idea of ​​space. Each KellerArchitettura project offers various interpretations of the idea of ​​shapes that molds matter. Light is the main theme of KellerArchitettura’s projects. Light penetrates into the space, creates  unusual effects. The “playing with space” philosophy characterizes the projects carried out by the team, that emphatizes the material lightness relieved of its weight. The main reference for the design is the industrial space, as an highly functional place where nothing is left to chance, and everything has a precise function and “raison d’etre”. The quality of light in a place like the factory, flows into the method of the “House in the House”.The architect projects light prefabricated structures which will be encapsulated into  the surrounding space thus obtaining functional and non-scenographic spaces, in order to perceive comfort without invading its structure and soul. An essential action that enriches and does not cover, tells and does not hide a spatiality that changes different times of the day, and that uses artificial light at night.

Profilo

Lo spazio progettato da KellerArchitettura nasce dalla volontà di aprirsi a un luogo in cui diverse esperienze artistiche possono scoprire una realtà di confronto, scambio e crescita reciproca. L’intento comune di questo progetto è la ricerca della bellezza, dell’ armonia, della condivisione e del  divertimento.

Profile

The space designed by KellerArchitettura aims to become a place where different artistic experiences can find a physical space of confrontation, exchange and reciprocal growth. The common intent of this project is the search for beauty,  harmony, sharing and fun.

Arch. Antonio Giuseppe Martiniello

Dopo aver conseguito la laurea in Architettura presso l’Università di Napoli “Federico II“ nel 1994, si trasferisce in Austria dove inizia un nuovo percorso di studi presso la Technische Universitat di Graz, al termine del quale lavora per diversi studi di progettazione. Nel periodo di permanenza in Austria elabora il concept di KellerArchitettura. Dal 2000 in poi, torna in Italia e fonda lo studio Napoli.

Arch. Antonio Giuseppe Martiniello

After the Architecture degree at the University of Naples “Federico II” in 1994, he moves to Austria where he starts new studies at Technische Universitat in Graz, Austria; after that, he began to work in different design studios. During his stay in Austria, he develops the concept of KellerArchitettura. From 2000 on, he comes back to Italy to found the studio in Naples.

Team

Mario Nasti

Architetto senior

Dopo aver conseguito la laurea in Architettura presso l’Università di Napoli “Federico II“ nel 2005, inizia la sua collaborazione nell’Aprile 2006 con Keller  Architettura dove attualmente esercita la funzione di  architetto senior dello studio.

 

Senior architect

Studied architecture at the University of Naples “Federico II” in 2005, after his graduation, he joined KellerArchitecture in April 2006 where cover the position of  Senior architect.